lunedì 17 gennaio 2011

From out of nowhere

Nowhere Boy
di Sam Taylor-Wood – 1h38” – 2009 
cast Aaron Johnson, Kristin Scott Thomas, Thomas Sangster, Anne-Marie Duff Sam Bell










You come from out of nowhere
My glance turns to a stare

Dal nulla.
Dalla Liverpool degli anni cinquanta.
Dopo la guerra, ma prima della rivoluzione culturale, musicale, sessuale.
Prima dei Beatles, prima della Strega, John Lennon viene da qui.
Dall’incrocio di un bivio.
Che è culturale: tra una società rigida e austera, sopravvissuta alla seconda guerra mondiale, e una società indulgente e vertiginosamente pieghevole, sulle note del rock and roll.
Ma è anche un bivio affettivo: tra una zia, Mimi, algida e severa, e una madre, Julia, instabile e appassionata. E' lei che incoraggia John a suonare, regalandogli un banjo, facendogli ascoltare Elvis, ed insegnandogli il significato della parola rock and roll.

Le due strade si incrociano, e ne formano una unica, long and winding.


Sam Taylor-Wood ci racconta i primi tratti.
Io neanche quelli.
Guardatevi il film. Ricordatevi che appartiene al genere biografico. Lineare ed impreciso. A volte vacilla. Lo reggono in piedi l’ottima colonna sonora e la bravura degli attori.

Mi è piaciuto Aaron Johson: non assomiglia molto a John Lennon, ma è bravo ad interpretarne il carattere ambivalente, irriverente e docile, tormentato e ambizioso, violento e amorevole.
Il modo in cui aggrotta la fronte, assomiglia al tuo.
Mi è venuta una gran voglia di farti incazzare, solo per vederti increspare le sopracciglia in quel modo.
Te l’ho anche scritto.
Come al solito, mi hai risposto in maniera acuta.
E quella che ha aggrottato le sopracciglia, sono stata io.

Ah dimenticavo: acconciature e colletti risvoltati in alto.
Questa la capisce solo Matte.

7 commenti:

  1. Io mi ricordo, in merito a Lennon e ai Fab Four prima che fossero i Fab Four, l'interessante Backbeat.
    Ma riguarderò volentieri anche questo.

    A proposito, bella la mescolanza della visione del film con la tua vita vissuta.
    Capitano spesso anche a me, di queste cose.

    RispondiElimina
  2. Leggo ora e non aggrotto ma inarco.
    Credo che tu sia pazza. E apprezzo.

    Baci

    RispondiElimina
  3. @ anonimo: obladì-obladà http://www.youtube.com/watch?v=fWs7pyEAlrw&feature=related

    RispondiElimina
  4. Questo è un tuo compito Larry? Questo è un tuo compito Larry? Senti Larry, hai mai sentito parlare del Vietnam? Stai per entrare in una valle di lacrime.

    RispondiElimina
  5. muahhaaahhhaahha!
    Buona notte, nichilista.
    http://www.youtube.com/watch?v=cz2ET5K6zY0

    RispondiElimina
  6. Chiunque sia l'anonimo, non posso che apprezzare la citazione.

    RispondiElimina
  7. Nulla da dire. Solo che oggi ho ascoltato Hey Jude per la centoventicinquemillesima volta...ed è sempre una meraviglia incredibile. Il tuo ex capo preferito.

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget